oasi di serenità

La famiglia de Sanctis, sin dalle sue origini trova nelle proprie attività un costante legame col territorio, dal momento che alla base della cucina è sempre viva la tradizione locale.

Una storia in cui si incontrano passioni e identità, fin da quando Filippo,  il Mago del Brodetto di Pesce, insieme alla mamma Annina, proponevano piatti destinati ad entrare, col passare degli anni, nell’esclusività della cucina marinara, in prosecuzione di quanto avviato dai propri genitori.

Fu lui l’uomo dei progetti e delle grande intuizioni, pur iniziando semplicemente come commerciante di pesce, col fratello Ludovico.

Proprio questa sua conoscenza diretta dei prodotti lo aiutò a concepire il ristorante come sinonimo di qualità, rendendo i suoi locali ambienti accoglienti e familiari.

In breve tempo Filippo si fece conoscere per la sua professionalità, varcando anche i confini regionali: per tutti il suo nome era sinonimo di garanzia e qualità.

Nel 1991 la famiglia festeggia il centenario del primo ristorante, pur proseguendo la propria attività nel settore dell’ospitalità e della ristorazione in altri locali.